Sostenere e tenere tra le braccia il bambino può diventare un’occasione per permettergli di scoprire il mondo da un luogo protetto e rassicurante. Qui trovi qualche suggerimento su come fare.

 

come tenere il bambino
vantaggi per la mamma
vantaggi per l bambino
appoggiato supino nell’incavo della gamba ripiegata verso la coscia ha le mani libere,è possibile l’interazione visiva,

è possibile imprimere un dondolamento

osserva il viso della mamma, può essere accudito, accarezzato,può venire cullato
addossato carponi all’avambraccio dell’adulto ha una mano libera,è possibile sollecitare il bambino sul dorso,

imprimere un dondolamento

è stimolato a raddrizzare la testa,osserva il mondo,

può venire cullato e accarezzato

verticale contro il petto, una mano a sorreggere la schiena può trasmettere il calore corporeo,il ventre del bambino è dolcemente stimolato e l’eruttazione facilitata,

vengono sentite le consonanze della voce

si calma per il contatto esteso con la madre, ne ascolta il battito cardiaco, la voce trasmessa dal petto,si sente protetto
come il precedente, ma facendo sopravanzare la spalla dalla testa del bambino (una delle mani rimane pronta a sorreggere la testa) come il precedente ma con la possibilità di avere una mano libera a tratti,è possibile sussurrare in vicinanza delle orecchie, soffiare sul collo, baciare il bambino può dormire con la testa reclinata,è stimolato a raddrizzare la testa, può guardare il mondo,

sente la voce della mamma molto ravvicinata,

gode delle stimolazioni sul collo e sotto il mento

a cavallo del fianco, testa del bambino rivolta contro la spalla può avere una mano libera, con il braccio avvolgente può graduare l’appoggio dato al busto del bambino, spingendolo a raddrizzarsi sempre meglio, interagisce mimicamente e vocalmente può esplorare il mondo guardando oltre la madre,si esercita a tenere eretto il busto,

può interagire mimicamente con la madre,

può addormentarsi

come il precedente, ma il bambino è rivolto all’esterno può tenere una mano libera mentre il busto del bambino si appoggia al fianco della madre,con la mano e l’avambraccio lo protegge dalla caduta in avanti può esplorare il mondo direttamente,si protende e si china ad afferrare oggetti,

può riposarsi addossandosi alla madre

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Share on Google+0Email this to someone