La necessità di chiarire a me stessa le ragioni della crescente fatica che provo nel visitare, cioè nel fare il mio “abituale” lavoro, mi spinge a un dialogo aperto coi miei pazienti e a un momento di riflessione personale. Non è per la complessità dei casi, sempre crescente più si acquisisce esperienza, e per l’avanzare dell’età, […]

Read More →

Con la parola Collettivo non si intende gruppo, non si intende comunità, anche se entrambe queste realtà hanno contribuito a dar voce a quell’esigenza particolare di vita comunitaria che ha caratterizzato la generazione del rock. Un gruppo  è composto da persone unite da un fine o una situazione comune, ma comunque mantenenti ciascuna la propria […]

Read More →

Immagino di dovermi considerare fortunata se, entrando alla Fondazione Feltrinelli, sono accolta da una musica a “solo” 68 dB. In fondo non è più intensa del rumore del traffico per la strada. Altre volte la musica arrivava a 75, 80 dB e perfino per poter parlare con mio marito dovevo urlare. Tempi felici della inaugurazione, […]

Read More →

Pur essendo spesso utilizzate congiunte per indicare ciò che è richiesto al medico, esperienza e sapienza sono parole molto lontane nel loro significato. L’esperienza L’esperienza fa riferimento a una conoscenza dovuta all’esperire, cioè allo sperimentare secondo il principio di causa ed effetto. Sulla base delle esperienze si stabiliscono le evidenze e con la guida di esse in […]

Read More →

Le 150 Ore è un corso voluto da Giuseppina Cortesi, Daniela Panetta e Silvia Magnani.  Questo documento è il risultato della riflessione fatta in aula  dagli  insegnanti di canto che hanno frequentato il corso Le 150 Ore nell’anno didattico 2016-2017. Esso si pone come momento conclusivo di una formazione interamente dedicata ai principi di cura […]

Read More →

Da sempre ho visto nella produzione di autostimolazioni orali e laringee da parte del lattante l’origine del linguaggio. Sono convinta infatti che la comunicazione nasce da una radice profonda, autoerotica, dalla ricerca cioè innanzitutto del piacere per sé (nelle prime fasi della vita rappresentato dalle sensazioni legate all’atto alimentare) e solo successivamente dal desiderio di contatto. Lo […]

Read More →

Nella mia storia personale sono stata salvata dal nozionismo scientifico e dalla frenesia di “tutto misurare” per trovare leggi che mi togliessero dall’angoscia del decidere dalla mia tenace passione per l’arte. Ho frequentato la Civica Scuola d’Arte Drammatica diplomandomi in regia, ho lavorato con il Teatro Laboratorio di Wroklaw, insegnato voce agli attori, scritto poesia, drammaturgia e narrativa. […]

Read More →

Esiste una sostanziale ambiguità nell’uso quotidiano del termine  “olistico” . Derivato dal termine greco όλος (intero, tutto, ogni), l’aggettivo indica lo stato di un ente quando questo non può essere identificato con la somma delle sue componenti  che, inevitabilmente, supera. In altre parole, se vogliamo utilizzare termini fisici, in un tale ente la somma di energia/lavoro/ prestazioni sviluppati dai […]

Read More →

“Puoi guardarmi, ora che mi hai guardato, e grazia e bellezza in me hai versato” scrive Giovanni della Croce nella sua versione del Cantico dei Cantici, riferendo a Dio ciò che è proprio della madre: guardare con amore il figlio e, distolto lo sguardo da lui, riposarlo sul suo viso scoprendolo degno di essere in vita, […]

Read More →