Oltre alla capacità di produrre correttamente il linguaggio, il paziente disartrico perde la possibilità di governare la propria voce, non solo nel parametro intensità ma nella resa prosodica, (sia in senso ritmico sia in senso propriamente melodico) e nella adattabilità prossemica (capacità di variare l’intensità in relazione alla distanza dell’interlocutore).   La prosodia trasmette il contenuto […]

Read More →