Le 150 Ore è un corso voluto da Giuseppina Cortesi, Daniela Panetta e Silvia Magnani.  Questo documento è il risultato della riflessione fatta in aula  dagli  insegnanti di canto che hanno frequentato il corso Le 150 Ore nell’anno didattico 2016-2017. Esso si pone come momento conclusivo di una formazione interamente dedicata ai principi di cura e di sostegno dello studente.

Diritti dell’allievo

L’allievo deve  essere riconosciuto nella propria unicità di individuo, a questo fine ha diritto:

  1. a praticare il canto indipendentemente dallo stato di salute, dalla situazione sociale ed economica, dalla fede  religiosa
  2. di essere sostenuto nelle scelte vocazionali e di essere aiutato e consigliato in ogni difficoltà incontrata nel suo percorso formativo e di crescita personale.
  3. ad avere docenti qualificati la competenza dei quali sia verificabile
  4. a una programmazione didattica che gli venga resa nota e che tenga conto sia delle capacità che della progettualità
  5. a una valutazione realistica e trasparente delle attitudini e potenzialità e a essere monitorato con regolarità nel percorso di studio
  6. alla correzione senza umiliazione
  7. a ricevere un modellamento di prassi esecutiva
  8. a essere salvaguardato in senso psico-fisico
  9. a godere di una strumentazione adeguata e di un luogo di lavoro adatto alla didattica
  10. alla trasparenza degli aspetti economici

Doveri dell’allievo

l’allievo ha il dovere di:

  1. rispettare la libertà didattica del docente
  2. di onorare il contratto educativo impegnandosi alla frequenza e allo studio
  3. di proteggere, avere cura e salvaguardare la propria salute generale e vocale
  4. di affrontare un percorso didattico impegnativo solo in condizioni di idoneità fisica allo stesso e di verificare tale idoneità
  5. di avere cura del materiale didattico e di rispettare l’ambiente scolastico
  6. di richiedere approfondimenti su quei temi che non ritiene sufficientemente trattati
  7. di fornire una una valutazione della qualità della formazione ricevuta
  8. di onorare le richieste economiche relative alla prestazione didattica
  9. di non divulgare il materiale e le registrazioni forniti a lezione senza il consenso del docente
  10. di non millantare formazione non ricevuta

 

Share on Facebook2Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Share on Google+0Email this to someone

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>